Inaugurata la “Collettiva di Arte Contemporanea”

FOLIGNO – “Stiamo invadendo e conquistando Foligno ammaliandola con i sapori e i piatti della tradizione gastronomica umbra offerti da giovedì 6 febbraio dall’ “Osteria del Carnevale” ospitata presso la Taverna dell’Aquila Nera del Rione Pugilli e con le sculture e le pitture messi in mostra nell’ ex Teatro Piermarini che da tre anni stanno sempre più riscuotendo entusiastici consensi e apprezzamenti. Un duplice ringraziamento va ai 56 artisti di fama regionale provenienti anche da Perugia, Spoleto, Massa Martana per l’estro creativo nel raffigurare la propria visione del “periodo più pazzo dell’anno” ma soprattutto per le donazioni nei confronti di Deborah Bonucci la giovane madre folignate che in Israele sta effettuando una terapia per debellare il cancro al seno. Alla raccolta fondi potranno partecipare anche i visitatori della mostra. Un’altra occasione per incrementare i contributi per le cure di Deborah sarà la festa conclusiva del Carnevale organizzata ogni anno nel Laboratorio dei Carri Allegorici Fabrizio Biagetti” Cosi il presidente del “Carnevale dei ragazzi” Fabio Bonifazi ha inaugurato insieme agli assessori comunali Agostino Cetorelli (politiche sociali) e Decio Barili (cultura) e i curatori Roberto Mosconi e il professore Ugo Lucidi la “Collettiva di Arte Contemporanea” che resterà aperta sino al 15 febbraio tutti i giorni dalle ore 15,30 alle 20,00 in Corso Cavour. L’assessore Decio Barili oltre ad affermare che ogni mostra contribuisce alla crescita culturale della città ha posto l’accento sulla qualità e la varietà dell’offerta e sulle differenti e originali tecniche pittoriche utilizzate per i dipinti esposti dal Carnevale di Sant’Eraclio che da 59 anni è il fiore all’occhiello di Foligno e dell’Umbria. Da parte sua l’assessore Agostino Cetorelli ha sottolineato il volontariato, la socialità che pervade la rassegna in una fase di polverizzazione dei rapporti umani e nel rivolgersi ai “carnevalari” ha dichiarato: “vi accompagneremo nel vostro percorso di sviluppo della manifestazione”. Presente il consigliere comunale Francesco Silvestri, il presidente della Comunanza Agraria di Sant’Eraclio Giacomo Committeri, i rappresentanti dell’associazionismo della frazione folignate e Leonardo De Santis del Club “Amici del Bonsai” di Foligno Con questa iniziativa collaterale che esalta la bellezza, l’ingegno, la creatività, il talento, il Carnevale dei Ragazzi di Sant’Eraclio persevera nell’impegno e nella sensibilità nei confronti del sociale. Per la prima volta la mostra si compone anche del settore “A braccia aperte” dove i ragazzi di 8 cooperative ( Seriana 2000, La Locomotiva, Elle Elle, La Serra, La Semente, il Cad, Tutti i colori del mondo e l’Oasi) espongono le loro creazioni mentre gli allievi dei tre gradi scolastici (infanzia, primaria, secondaria di primo grado) dei due plessi di Sterpete e Sant’Eraclio dell’Istituto comprensivo statale Foligno 3 “Galilei” presentano i propri manufatti. Una scuola inclusiva attenta a supportare le diverse fragilità. Ad arricchire l’esposizione le opere floreali del club “Amici del Bonsai” di Foligno. Anche il Carnevale da alcuni anni e sbarcato sui social e propone offerte promozionali: chi metterà mi piace sulla pagina Instagram del Carnevale dei Ragazzi riceverà uno sconto del 10% sul conto della serata del 6 febbraio all’Osteria.

IL RESPONSABILE UFFICIO COMUNICAZIONE DEL CARNEVALE DEI RAGAZZI DI SANT’ERACLIO

Andrea Piermarini

 
  • 4 Febbraio 2020
  • News