Raffinata innovazione scenografica all’Osteria del Carnevale celeberrimo spazio enogastronomico di S.Eraclio

Una raffinata innovazione scenografica per l’Osteria del Carnevale celeberrimo spazio enogastronomico. Affluenza di visitatori alla mostra fotografica culturale all’ex Teatro Piermarini, si attendono prenotazioni da istituti scolastici cittadini

Un sipario aperto in cartapesta di colore rosso vermiglio con sopra il logo del Carnevale dei Ragazzi e la scritta Osteria su uno sfondo celeste chiaro invita quest’anno gli avventori a degustare le eccellenti specialità culinarie del celeberrimo locale di Sant’Eraclio. Una raffinata innovazione scenografica ideata e realizzata dal neo responsabile dell’Osteria il 25enne Francesco Silvestri con il fine di focalizzare l’attenzione sull’ubicazione fornendogli una maggiore visibilità.

Lo spazio enogastronomico che caratterizza la rassegna carnascialesca per l’aspetto tipicamente godereccio da oltre trent’anni, è ospitato nei locali parrocchiali di via Primo Maggio. Si avvale della fattiva collaborazione dei ragazzi dell’Oratorio “Don Mariano” che si destreggiano con abilità e professionalità tra i tavoli sottolineando le novità del menù e consigliando ai buongustai i piatti più caratteristici e tipici della gastronomia umbra cucinati con ricercati ingredienti dallo chef Edelweiss Busciantella Ricci.

Il menu consiglia come preludio un appetitoso sformatino di fave con fonduta di pecorina e croccantini di barbazza, antipasto misto all’italiana e bruschette a scelta. Tra i peccati di gola, strozzapreti salsiccia, tartufo e radicchio, orecchiette alla pecorara, polenta al ragù. Tra i piaceri della carne si propongono succulenti arrosticini di pecora, pagliata, coratella, lumache al sugo. Per il contorno verdura campagnola ripassata. Il tutto annaffiato con boccali di greghetto, sagrantino passito scacciadiavoli e vino bianco pinot e rosso merlot dell’Osteria. Per addolcire il palato una varietà di dessert.

Per apprezzare tali prelibatezze è indispensabile che i buongustai si rechino all’osteria sino a martedì grasso 13 febbraio dalle ore 19,30 alle 24.

In questi giorni si sta registrando una notevole affluenza di visitatori
alla Mostra fotografica e culturale del “Carnevale più grande dell’Umbria e tra i più antichi d’Italia”
. Poiché tale evento ha anche un aspetto prettamente pedagogico sono attese numerose prenotazioni da parte degli istituti scolastici cittadini di ogni ordine e grado.

Responsabile Comunicazione del “Carnevale dei Ragazzi” di S.Eraclio
Andrea Piermarini

INDICAZIONI STRADALI

 
  • 1 febbraio 2018
  • News